Una psicologa in Laos [intro]

Una psicologa in Laos [intro]

Una psicologa in Laos

Si chiama Christiana, è una psicologa americana con la passione per l’arte. Ogni anno spende un mese delle sue ferie per aiutare i bambini dei Paesi più poveri a sviluppare le loro capacità artistiche.
«Attraverso l’arte – dice – si possono curare anche i disagi psicologici».
Ha viaggiato in Brasile, Messico, Cambogia e vanta molte esperienze in campo terapeutico, sostiene. Iniziativa lodevole, ma Christiana non sa ancora dove è capitata e soprattutto cosa la aspetta. La psicologa americana è approdata in Laos, i cuoi abitanti sono noto per essere particolarmente pigri, dove il sistema scolastico non insegna a ragionare e dove vige la regola del bor penn yang – non importa.
Io le faccio tanti auguri, se volete saperne di più non vi resta che leggere gli episodi di questa breve storia.

Vai al primo racconto

Mauro in Asia

Racconto il sud-est asiatico da espatriato. Vivo in Laos, dove lavoro come tour leader per primari tour operator internazionali. Nel 2016 ho pubblicato un un libro sulla cultura lao per Morellini Editore.

1 comment so far

Cercare la Svezia in Laos e non trovarla: la storia di Dan – Mauro in AsiaPosted on9:14 pm - Oct 16, 2018

[…] In quasi tre anni di soggiorno in Asia mi è capitato di incontrare di tutto: la turista svizzera che si lamentava perché il bus che aveva prenotato per raggiungere Champasak non era esattamente quello della foto sul volantino; il tedesco che questionava con una ex contadina sul cambio dollaro-kip, su un isoletta in mezzo al Mekong; la backpacker francese che era venuta a Pakse a farsi rifare i denti all’ospedale perché costava meno che in Francia; la psicologa americana che era venuta a spiegarci come motivare i bambini lao attraverso l’ar…. […]

Leave a Reply

%d bloggers like this: