Un’americana in Laos. Puntata cruciale

Cristiana ci lascia, ebbene sì. Inaspettatamente, senza dare segni di insofferenza, stamane ha comprato un volo per il Brasile. “Vado ad aiutare le persone che vogliono essere aiutate – ha detto – questi non si meritano niente”. Il biglietto per Sao Paulo l’ha comprato nell’agenzia di fronte, dopo che l’impiegato, con una serie di ripetuti “yes”, le aveva assicurato che l’ambasciata brasiliana di Bangkok era aperta l’indomani. Cristiana ancora una volta ha peccato di fiducia, non sa che quando un lao dice troppi “yes” significa che non ha capito la domanda. Ed infatti poco dopo Cristiana scopre su internet che l’ambasciata del Brasile è chiusa per festività natalizie e su quel volo non ci può salire senza il visto. Riuscirà la nostra artista a farsi restituire i soldi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close