“Laos. Usi, costumi e tradizioni”. Prossimanente in libreria.

Laos. Usi, costumi e tradizioni - di Mauro Proni

Piccolo paese senza sbocchi sul mare, costretto tra il Vietnam e la Thailandia, meta di un turismo prevalentemente “zaino in spalla”, il Laos non è un semplice luogo geografico, ma molto di più: è uno stato mentale, per dirla con le parole di Tiziano Terzani.

Laos. Usi, costumi e tradizioni. Religione buddhista da una parte e culti animistici dall’altra, unitamente a una timidissima apertura all’occidentalizzazione, ne hanno fatto un Paese più rivolto al passato che ad un possibile futuro. Nonostante il regime comunista a partito unico, la sensazione di libertà che si respira in Laos è massima ed è la prima cosa che si nota non appena si mette piede nel Paese. La sostanziale assenza di regole consente di fare tutto o quasi, compreso farsi venire un esaurimento nervoso se non si considera l’abisso culturale che ci separa dai lao.

Laos. Usi, costumi e tradizioni. Adatto sia ai turisti che a chi medita di soggiornare nel Paese per un lungo periodo, accompagnato da esperienze personali dell’autore e da divertenti aneddoti, questo libro è un vademecum indispensabile per capire i lao, il loro modo di relazionarsi, di affrontare la vita, la morte, il lavoro, di misurare il tempo, di metter su famiglia, di allevare i figli, di vivere la religiosità e di passare il tempo libero, per scoprire il volto nascosto di uno dei Paesi meno conosciuti dell’Asia.

Laos. Usi, costumi e tradizionidal 31 luglio in libreria e sui principali canali di distribuzione online.
Un libro di Mauro Proni.

4 pensieri riguardo ““Laos. Usi, costumi e tradizioni”. Prossimanente in libreria.

Rispondi