Ragazze lao: la fidanzata in affitto [cap.7]

Ingreso del Sam Loo Pub
Il Sam Loo è un pub assai popolare tra gli anglofoni e tra le hooker in cerca di un fidanzato – © foto Mauro Proni 2015

Capitolo settimo. Viaggio all’interno del mondo delle ragazze lao tra bugie e verità.

Citato anche da Tiziano Terzani in uno dei suoi libri di maggior successo, l’istituto della fidanzata in affitto è un fenomeno tipicamente orientale.
Le ragazze che scelgono questo tipo di vita non si considerano prostitute.
«Se mi dai 400 dollari al mese posso diventare la tua fidanzata. Mi occupo della casa, lavo, stiro e ti faccio anche da mangiare», mi disse un giorno una ragazza che conobbi in un pub di Vientiane.

La cifra può anche non sembrare esosa, ma cedendo a richieste del genere si rischia di andare incontro a problemi successivi. In Laos la convivenza more uxorio non è consentita, lo straniero che accoglie una ragazza sotto il suo tetto si pone in posizione di illegalità. Ciò lo rende ricattabile sia da parte di estranei – la telefonata alla polizia da parte dei vicini -, sia da parte della ragazza, che prima o poi si farà avanti con nuove richieste.
Pensare di cavarsela con 400-500 dollari al mese è un’illusione, così come cercare un po’ di libertà andando in vacanza da soli. Guai a farle le corna! Se avrà il sospetto di perdervi cercherà in tuti i modi di farvela pagare, anche ricorrendo a minacce e ricatti.
Cosa spinga una ragazza a decidere di farsi “affittare” è presto detto. La necessità di sistemarsi, di avere un partner fisso che le consenta di non dover saltare di letto in letto ogni sera, ma soprattutto la possibilità di beneficiare di uno stipendio fisso mensile che con un lavoro normale si sognerebbe. Dal canto loro gli uomini che scelgono questi tipi di relazione sono generalmente piuttosto avanti con gli anni e non vogliono rinunciare a una compagna giovane e bella. Essendo questi fattori spesso incompatibili tra loro, non resta alternativa che aprire il portafoglio e comprarsi la fidanzata.

Vai al capitolo 8

Un pensiero riguardo “Ragazze lao: la fidanzata in affitto [cap.7]

Rispondi