Gioielli coloniali: la ferrovia di Don Kone

ferrovia di Don Kone

Nel profondo sud il Mekong scorre impetuoso segnando il confine tra Cambogia e Laos.
Ancora inesplorato, il tratto di fiume a nord dei confini cambogiani incuriosì i coloni francesi, già presenti nella vicina Cambogia fin dal 1863.
Don Kone, insignificante isola, era la porta d’accesso del Laos per chi vi si avventurava da sud.
Piccola e selvaggia, l’isola di Kone era sorvegliata da possenti guardiani, le rapide del Mekong. Chiunque volesse addentrarsi in quelle terre inesplorate avrebbe dovuto affrontarle.
La storia coloniale del Laos comincia da qui.
La ferrovia di Don Kone, a breve su questo blog.

Vai alla prima parte

Rispondi