> Attualità

bottiglia alluminio ecologica

Il business dell’ecologia approda in Laos

L’ecologia, oggi, è un business. Un’impresa di Vientiane sta commercializzando una borraccia di alluminio con lo scopo di ridurre l’uso della plastica, un problema serio per il Paese che non ha un piano rifiuti e dove l’immondizia, talvolta, viene bruciata in giardino.

Il prezzo dell’oggetto è pari a 9,5 euro circa, una cifra che nessun laotiano può permettersi a meno di voler saltare quattro pasti. Per cosa, poi, non è chiaro. Dove si possa riempire il contenitore non si sa, visto che in città non ci sono distributori di acqua e la tap water non è potabile. Forse si potrebbe riempire a casa, prima di uscire, versandoci dentro l’acqua della bottiglia, di plastica, comprata al supermercato.

Sulla pagina facebook del produttore, a parte “like” e cuoricini di qualche laotiano che passa più tempo su facebook che a respirare, compaiono i commenti di qualche espatriato eco-entusiasta che chiede dove comprarla. Sono gli stessi che periodicamente vanno in riva al Mekong a raccogliere 100 metri di rifiuti per postare dozzine di foto su facebook condite con sorrisi e pollici all’insù. Due giorni dopo quei 100 metri di riva tornano a essere zeppi di bottiglie di birra, tovaglioli di carta, bottigliette di plastica e sacchetti vari.

Del resto, in un Paese dove manca completamente l’educazione civica e la scuola non insegna nulla, non c’è da aspettarsi altro.

Occhio a non farvi fregare, il mondo puro e immacolato, purtroppo, non esiste da nessuna parte. Ogni occasione è buona per far soldi.

cooperante rapita in Kenya

Cooperante rapita in Kenya: se un giorno rapissero me?

Silvia Costanzo Romano è sparita. La cooperante italiana rapita in Kenya aveva 23 anni e lavorava per conto di una onlus marchigiana. È stata rapita il 20 novembre 2018 – dicono – e di lei si sono perse le tracce da giorni.
Mentre sui social si sono scatenati i soliti leoni digitali, i frustrati reali e gli odiatori seriali, io mi sono posto una domanda: se un giorno venissi rapito, il “popolo della Rete” direbbe che me la sono cercata, che potevo fare l’insegnante in Italia o la guida turistica agli Uffizi anziché in Laos?

2018, fuga dalla Thailandia

Spiaggia di Krabi

© Mauro Proni 2012

1997, fuga da New York è il titolo di un film di successo degli anni Ottanta. Ma qui non siamo in una futuristica metropoli americana trasformata in un carcere dove un eroe moderno cerca di liberare il presidente degli Stati Uniti rapito da una banda criminale. Siamo in Thailandia, trent’anni dopo, un Paese dove il turismo occidentale è in calo.

C’è un e-book GRATUITO che ti aspetta!

ebook gratuito Laos

⇒ ⇒ SCARICA ORA!  ⇐ ⇐