> Vivere in Asia

Apro un ristorante in Thailandia

Ragazze di Soi Nana

Ebbene sì, ho deciso. Apro un ristorante in Thailandia. C’è l’estate tutto l’anno, la vita costa niente, la gente è fantastica e non ci sono regole. Si lavora poco e si guadagna bene.

E’ il discorso tipo dell’entusiasta di turno, anzi dell’enthaisiasta. Viene in Thailandia in vacanza due settimane all’anno; la sua conoscenza del Paese non va oltre il triangolo Bangkok-Pattaya-Phuket. Atterra alle otto e mezza del mattino, riposa qualche ora per recuperare il jet lag e alle cinque già vuole fare business. Al bar.

La Thailandia è come il Trentino

Mauro Proni nella jungla malese delle Cameron Highlands

«Anche in Italia è così», «Tutto il mondo è paese», frasi che ogni espatriato si è sentito rivolgere almeno una volta allorquando, rientrato in patria, si è ritrovato a raccontare qualche aneddoto relativo al Paese in cui vive. A me è capitato spesso e ne ho preso spunto per il mio personale esperimento sociale.

bambini Laos pescano fiume Pak Lai

Pak Lai, un luogo dimenticato da Dio

Paklai è un luogo dimenticato da Dio, un agglomerato di edifici senz’anima. E’ uno di quei posti che se ci porti un turista rischi di prenderti qualche insulto. Ho scelto di alloggiare in un hotel dove un lento ragazzotto con lo sguardo fisso sul suo cellulare a malapena capisce quello che gli dico. Nella sua lingua.

C’è un e-book GRATUITO che ti aspetta!

ebook gratuito Laos

⇒ ⇒ SCARICA ORA!  ⇐ ⇐