> Vivere in Asia

Cercare la Svezia in Laos e non trovarla: la storia di Dan

La bicicletta di Dan

La bicicletta del dirigente svedese scampata al furto – © foto Mauro Proni 2014

Da dirigente del settore risorse umane dell’Ikea a manager della Federazione Calcistica Laotiana. Dan, sessantenne svedese, vive in Laos da quattro anni. Pur guadagnando un ottimo stipendio, vantando un passaporto diplomatico e conoscenze importanti, alla domanda: «Ti piace vivere qui?», la sua risposta è un secco no.

Dan ha recentemente subito il furto di una delle sue biciclette elettriche e, per tale motivo, è andato su tutte le furie prendendosela con coloro che, secondo lui e il contratto d’affitto che invoca più volte, dovevano occuparsi della sorveglianza dell’area condominiale.
Dato che la bicicletta era parcheggiata all’interno del cortile condominiale e il lucchetto a chiusura del cancello è stato trovato intatto, Dan è certo che siano stati gli stessi addetti alla sorveglianza a far accederei ladri al cortile.

Le strade del Laos dopo un acquazzone

Le strade laotiane dopo un acquazzone si trasformano in fiumi di fango. Il filmato riguarda una strada che da Champasak conduce al villaggio di Barn Nang Sao, nel Laos meridionale.

Gli odori e i colori dei mercati del Laos sono unici

Il Dao Vieng Market è il tipico mercato laotiano. Nei mercati del Laos olezzi, immondizia e cibo esposto al sole sono la norma. Per fare gli acquisti migliori bisogna andarci presto, quando la temperatura non ha ancora imbrunito le carni e appassito le verdure. I prezzi migliori si spuntano verso l’orario di chiusura, quando le massaie ribassano i prezzi pur di disfarsi dell’invenduto. Gli odori e i colori dei mercati laotiani sono unici.

C’è un e-book GRATUITO che ti aspetta!

ebook gratuito Laos

⇒ ⇒ SCARICA ORA!  ⇐ ⇐