Guida turistica

Kayaking, roccia, escursioni, tubing, mountain bike, minoranze etniche e residuati bellici: l’offerta turistica per chi si reca in visita al villaggio di Nong Khiaw è molteplice | © foto Mauro Proni 2012

COSA FACCIO – Sono accompagnatore turistico e collaboro con alcuni tour operator attraverso i quali è possibile pianificare ogni dettaglio del vostro viaggio, con notevole risparmio di costi. Pianifico tour personalizzati su richiesta.


COME VISITARE IL LAOS – Il Paese si può visitare in autonomia o avvalendosi di servizi d’agenzia.
I pacchetti turistici prevedono la presenza di una guida locale e di un autista (lo prevede la legge). Tali mestieri sono riservati a cittadini di nazionalità laotiana muniti di apposita licenza. I controlli sono frequenti e le sanzioni elevate, per tale motivo è altamente sconsigliato rivolgersi a guide improvvisate non autorizzate.


PERCHE’ RIVOLGERSI A UN MADRELINGUA ITALIANO – Un madrelingua italiano con un’esperienza pluriennale di soggiorno nel Paese vi consentirà di scoprire quello che le guide non dicono. Leggere Laos. Usi, costumi e tradizioni vi permetterà di arrivare preparati nel piccolo Paese asiatico, ma le curiosità che maturerete sul posto saranno molte di più.
Inoltre, in caso di problemi, la presenza di una persona che parla la vostra stessa lingua, che sa come muoversi e come interagire con le comunità locali può rivelarsi determinante e cambiare faccia alla vacanza.


Il Laos occupa una superficie pari a quella dell’Italia senza le due isole maggiori, non ha sbocchi sul mare e il suo territorio è costituito principalmente da rilievi montuosi.

Dedicato a chi non è solo interessato ai monumenti, ma a chi vuole anche capire il Paese

DESTINAZIONI – Vientiane, Luang Prabang e Champasak rappresentano mete irrinunciabili per qualunque turista interessato a storia, monumenti e patrimonio culturale in generale.
Chi è interessato invece a un turismo più orientato verso le minoranze etniche le zone di Luang Prabang, Luang Namtha, Oudomxai e Phongsali vi consentiranno di avere una visione generale del complesso quadro delle numerose etnie sparse nel Paese.

Nakarath Travel

L’agenzia con la quale collaboro si avvale di guide turistiche accreditate dal Dipartimento del Turismo e impiega veicoli nuovi, puliti, confortevoli e sottoposti a revisione e manutenzione periodica.

Chi invece ama la natura troverà nelle località di Luang Prabang, Houai Xai, Nong Khiaw, Vang Vieng, Pakse e Sii Phan Don un’ampia offerta turistica di tipo active. Escursioni in montagna e parchi naturali, roccia, Gibbon Experience, canottaggio, rafting, tubing, crociere sul Mekong consentiranno ai più dinamici  di assaporare il ricco patrimonio naturalistico del Laos, che ruota soprattutto attorno a fiumi, montagne, grotte e cascate.
Anche per gli appassionati di storia contemporanea c’è più di una ragione per visitare il Laos. La provincia di  Xieng Khouang con la sua Piana delle Giare e le aree di Vientiane e Luang Prabang vi daranno l’opportunità di conoscere più da vicino la storia del Paese, sconvolta dall’involontario coinvolgimento nella Guerra del Vietnam, evento che ha reso il Laos il Paese più bombardato della storia dell’umanità.


Non è il salto d’acqua di soli 15 metri a rendere impressionanti le cascate di Ko Phapeng, ma l’imponente massa d’acqua che biancheggia sotto la spinta della corrente del Mekong | © foto Mauro Proni 2015

ATTENZIONE AD INSEGUIRE SOLO IL RISPARMIO! – Benché le proposte di viaggio siano assai simili tra loro, i costi possono essere assai diversi. Cosa incide sul prezzo?
Le condizioni del veicolo. Talune agenzie vi faranno viaggiare a bordo di veicoli vecchi, sporchi, con gomme lisce, sospensioni scariche e stipati come sardine. Tutto ciò sicuramente costerà meno, ma provate ad immaginare di viaggiare due settimane in questa maniera. Che ricordo avrete di questa vacanza?
Il personale. Gli autisti con i quali collaboro sono puntuali, affidabili ed educati. Non usano il cellulare mentre guidano, non si presentano al lavoro in ritardo e non caricano sconosciuti lungo il percorso per racimolare qualche soldo in più.
Le tratte. Percorrere lunghissime tratte di notte consente di risparmiare sui costi d’alloggio a scapito della vostra sicurezza, soprattutto se l’autista è unico e guida per dieci ore tenendosi sveglio a sorsi di Red Bull.
Gli alloggi. Immaginate di trovarvi in un hotel in una zona rumorosa, con le camere sporche, il lavandino che perde e non vi fa dormire. Vorreste far presente i vostri problemi, ma il personale dell’hotel parla solo lao. Che fate?


Spostarsi lungo il Nam Khan a bordo delle barchette lunghe e strette dei pescatori non è confortevole ma consente di vivere il Paese in modo più autentico | © foto Mauro Proni 2014

CONSULENZA – Nel caso non desideriate acquistare servizi d’agenzia, posso fornire consulenza online per l’organizzazione del viaggio. Da semplici consigli e trucchetti per godervi al meglio la vostra vacanza, fino ad una vera e propria pianificazione dell’itinerario: alloggi, ristoranti, mezzi di trasporto, informazioni su rischi e precauzioni da adottare, burocrazia, assistenza sanitaria e tanto altro ancora (scarica qui un esempio).


COSTI  – Guida laotiana: $ 35 / giorno (in sede), $ 50 / giorno (fuori sede). Accompagnatore madrelingua italiano: 85 – 120 / giorno. Organizzazione del viaggio: € 40 – 50. Ulteriori dettagli via e-mail.


COLLABORAZIONI – Nakarath Travel (Tour leader), Associazione Soste (Tour planner), Easia (Welcoming).


PARTENZE PROGRAMMATE – Prossime date: 14 luglio 2017. Consultare il sito dell’associazione  Soste per ogni dettaglio.


CHI SONO – Classe 1975, una laurea in giurisprudenza, vivo in Asia dal 2012. Parlo italiano, inglese e lao. Lavoro come insegnante in una scuola internazionale della capitale e sono accompagnatore turistico. Autore del libro Laos. Usi, usi, costumi e tradizioni (Morellini, 2016), sono stato raccomandato da Il Corriere della sera come persona da contattare per visitare il Laos (M. Proietti, L’Est diventa più vicino, Corriere della sera del 9 ottobre 2015, p. 32).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: